El servicio también está disponible en tu idioma. Para cambiar el idioma, pulseEnglish
Best analytics service

Add your telegram channel for

  • get advanced analytics
  • get more advertisers
  • find out the gender of subscriber
CategoríaSin especificar
Ubicación del canal e idioma
Italia, Sin especificar

audience statistics Matteo Gracis

Giornalista indipendente e pensatore libero www. matteogracis.it  👈 
107 317+83
~65 840
~27
61.35%
Calificación general de Telegram
Globalmente
20 820lugar
de 6 948 965
85lugar
de 14 272

Género de suscriptores

Averigua cuántos suscriptores masculinos y femeninos tienes en el canal.
?%
?%

Idioma de la audiencia

Descubre la distribución de los suscriptores de canales por idioma
Ruso?%Inglés?%Árabe?%
Crecimiento del canal
GráficoTabla
D
W
M
Y
help

La carga de datos está en curso

Duración del usuario en el canal

Descubra cuánto tiempo permanecen los suscriptores en el canal.
Hasta una semana?%Viejos?%Hasta un mes?%
Ganancia de suscriptores
GráficoTabla
D
W
M
Y
help

La carga de datos está en curso

Since the beginning of the war, more than 2000 civilians have been killed by Russian missiles, according to official data. Help us protect Ukrainians from missiles - provide max military assisstance to Ukraine #Ukraine. #StandWithUkraine
Messina Denaro e gli asini che volano 🦄 --- Iscriviti al canale 📲

asini.mp4

19 590
297
Approfondimenti • 🎥 • 🎥 • 📝 --- Iscriviti al canale 📲
35 187
327
Il problema non è l'intelligenza artificiale. Il problema è la stupidità umana. Perché se è vero che la tecnologia può migliorarci la vita, può anche metterla seriamente in pericolo. Dipende da come la utilizziamo... e da come la utilizzeranno le classi dominanti. Una cosa è certa: l'unico modo per difendersi da un pericolo, è conoscerlo. Con questo video proviamo a farlo insieme. Buona visione.
La mia chiacchierata con l'intelligenza artificiale
ChatGPT: benefici, pericoli e possibili scenari Con @GianluigiBallarani Seguimi su Telegram: https://t.me/matteogracis​​​​​​​ #chatgpt #intelligenzaartificiale
38 495
534
https://www.lindipendente.online/2023/01/30/gli-italiani-sono-sempre-piu-contrari-allinvio-di-armi-in-ucraina/ In una vera DEMOCRAZIA sono i cittadini a decidere. Ma noi, già da un pezzo, . E chi dice il contrario o è un ingenuo o un bugiardo. --- Iscriviti al canale 📲
Gli italiani sono sempre più contrari all’invio di armi in Ucraina
Un sondaggio condotto da Euromedia Research, i cui dati sono stati diffusi a Porta a Porta e su La Stampa, ha raccolto le opinioni degli italiani sull’invio di armi in Ucraina. È stato registrato un picco di contrarietà, con il 52% degli intervistati che si è detto contrario e il 39,9% favorevole ai
41 809
101
Ogni domenica, un nuovo video con parole, pensieri, idee, spunti di riflessione, pillole e input di grandi uomini e donne del passato. 💡 Sii acqua 💧 Bruce Lee --- Iscriviti al canale 📲

water.mp4

45 000
336
La Russia come non ve l'hanno mai raccontata 🇷🇺 --- Iscriviti al canale 📲
L'altra faccia della Russia
Una preziosa testimonianza del foto-report @StefanoTiozzo Il mio video-racconto sulla favolosa Transiberiana https://youtu.be/PZ20zvVuMCc Seguimi su Telegram: https://t.me/matteogracis​​​​​​​
52 862
505
L’invio dei carri armati a Kiev, tra propaganda di guerra e reale rischio escalation 👈 --- Iscriviti al canale 📲
60 867
541
Messina Denaro e il giornalismo italiano 🤮 --- Iscriviti al canale 📲

mess.mp4

56 373
380
Il Parlamento ha confermato l’invio di materiale militare e armi da parte dell’Italia all’Ucraina per tutto il 2023. Mentre i carri armati degli Stati Uniti e della Germania sono già in viaggio verso Kiev. Secondo il bollettino degli Scienziati Atomici non siamo mai stati così vicini alla catastrofe nucleare. Si parla di Armageddon, di orologio dell’Apocalisse che sarebbe a soli 90 secondi alla mezzanotte e altri slogan ad effetto simili. Non si capisce quanto siano concreti e quanto invece rappresentino solo l’ennesimo caso di terrorismo mediatico. Ormai ci hanno così tanto imbottito di allarmismo continuo, che non siamo neanche più in grado di distinguere i pericoli reali da quelli finti. Certo è che l’escalation non si placa e d’altronde non potrebbe essere altrimenti dal momento che si continua a buttare benzina sul fuoco. Queste le recenti parole del generale Bertolini (ex comandante del Comando Operativo di Vertice Interforze): "Siamo avviati a una guerra, anche noi, che non abbiamo ancora impiegato personale ma mandiamo armi. Credo che se tra qualche mese ci chiederanno, magari con la scusa di utilizzare mezzi che abbiamo dato noi e che hanno bisogno di una particolare expertise, oppure per far fronte a una particolare situazione di crisi, di mandare anche qualche nostra unità cominceremmo ad affrontare il problema. Ci stiamo rassegnando all'entrata in una guerra che con noi non c'entra niente, per questioni di carattere territoriale fra due paesi europei estranei sia alla Nato che all'Unione europea. Ci siamo voluti invischiare. Ci troveremo con le mani legate”. In tutto questo, pare che la cosa non interessi a nessuno. L’opinione pubblica è totalmente indifferente e disinteressata alla questione. Ognuno continua a vivere la propria vita come se nulla fosse, come se questa guerra non gli riguardasse in alcun modo. 50 anni fa folle immense marciavano in tutto l’Occidente contro la guerra del Vietnam, una guerra che geograficamente era ben distante da loro. Oggi nonostante abbiamo la guerra a due passi, nessuno protesta, nessuno scende in piazza, nessuno dice niente, nessuno alza la voce. Ma se non siamo neanche più capaci di farci sentire e di batterci per la pace, significa che ci meritiamo la guerra.
Mostrar más ...
66 965
813
49 633
112
Non possiamo controllare tutto, ma possiamo sempre decidere come reagire 🚴‍♂️ ...anche quando ci rubano la bicicletta.

bici.mp4

57 638
267
“Ciao Matteo. È la terza volta che ti vengo a vedere dal vivo quest’anno.” Oddio una stalker! (penso io) e rispondo: “La terza?! Ma signora, non si annoia a sentirmi dire sempre le stesse cose?” “Ogni volta mi regali qualche anno di vita, quindi no, non mi annoio e tornerò ancora!” Questo il breve scambio che ho avuto al termine dell’ultimo evento dell’anno scorso (nella foto), a fine dicembre a Padova. 🙌 A breve si riparte! Ecco le nuove date: 16 febbraio – Bussoleno (TO) 17 febbraio – Bologna 18 febbraio – Forlì 19 febbraio – Pordenone 22 febbraio – Massarosa (LU) 23 febbraio – Sassuolo (MO) 24 febbraio – Treviso 25 febbraio – Milano 26 febbraio – Ferrara Qui (occhio che diversi eventi sono già quasi sold out).
Mostrar más ...
60 702
185
Ogni domenica, un nuovo video con parole, pensieri, idee, spunti di riflessione, pillole e input di grandi uomini e donne del passato. 💡 La fiducia nei valori 💎 Rita Levi Montalcini --- Iscriviti al canale 📲

ritaLM.mp4

65 558
233
A vent’anni ho passato uno dei momenti più complessi e difficili della mia vita. Lo ricordo come “il periodo dei fantasmi”. Sul mio diario, per descriverlo, scrivevo: “Demoni. Ombre. Cattive vibrazioni. Oscurità. Dentro di me, Guernica”. Un breve resoconto che rende l’idea. Ne sono uscito con la fede. E non in qualche Dio ma nel “bene dell’universo". Decisi infatti di rigare dritto, di fare del mio meglio e di confidare in qualcosa di più grande, un qualcosa che insieme alla mia forza di volontà e il mio impegno, mi avrebbe aiutato a ritrovare la “luce”. Così fu e i fantasmi alla fine se ne andarono, quasi due anni dopo la loro comparsa. Non fu una battaglia, non si può combattere né tanto meno vincere contro certe ombre. Fu piuttosto un esercizio di accettazione, di pazienza, una lunga maratona attraverso deserti esistenziali. Vent’anni dopo ne ho quasi quaranta, ne é passata un po’ di acqua sotto i ponti e io sono un’altra persona rispetto a quel ragazzino adolescente scapestrato e confuso. Oggi ho le spalle larghe, eppure, anche in questo periodo certi giorni mi sento perso come allora, per motivi completamente diversi. Ai tempi non dissi a nessuno di quei miei turbamenti, nemmeno alle persone a me più vicine. Nascosi tutto senza far trapelare il minimo segnale del mio profondo disagio, tra finti sorrisi e frasi di circostanza. Pensavo erroneamente che esporre le proprie fragilità fosse sinonimo di debolezza. Oggi so che non è così e per questo lo condivido serenamente, con centinaia di migliaia di persone, senza provare alcun tipo di pudore, senza timore alcuno. E vado avanti, oggi come allora, vado avanti. Si perché in certi momenti questa è la cosa più importante da fare, o forse l’unica. Andare avanti, anche solo per inerzia. Facendo del proprio meglio, mettendocela tutta e soprattutto tenendo sempre a mente che “nessuna notte è così lunga da impedire al sole di risorgere”.
Mostrar más ...
71 251
323
Questo articolo è un pugno nello stomaco e allo stesso tempo una carezza per l'anima. Da leggere lentamente e con cura, come le cose più preziose. Sono onorato e orgoglioso che sia stato scritto in esclusiva per Grazie Nicoletta, per la tua forza, il tuo coraggio e la tua sensibilità. 🙏 p.s. Il 16 febbraio terrò . Avrò finalmente l'occasione di portare il mio sostegno incondizionato e la mia solidarietà a tutti gli attivisti NO-TAV.
Mostrar más ...
Io, Nicoletta Dosio, militante NO TAV e incarcerata per resistenza
Parlare di carcere. Per chi, sia pure per pochi mesi, l’ha subito, si riapre come una ferita, il senso di spaesamento che provi varcando i cancelli e ti si risveglia dentro nei momenti bui, anche dopo, quando torni a percorrere le libere vie del mondo. Da subito brucia l’offesa alla tua dignità d
58 959
186
Ho appena terminato la mia prima conversazione con un sistema di intelligenza artificiale. Non so dire sinceramente se sono più affascinato o spaventato. Abbiamo parlato di psicologia, politica, filosofia, geografia, salute, nutrizione. Mi sforzo di non giudicare, ma è stato… sorprendente sotto qualsiasi punto di vista. La mia impressione è che siamo a un punto di non ritorno, in meglio o peggio non sono in grado di dirlo. Certo è che abbiamo per le mani qualcosa di mai visto prima e quello che sta per arrivare (a breve) sarà infinitamente più evoluto e sviluppato di quello con cui ho avuto a che fare io. Nei prossimi giorni farò una diretta streaming a riguardo, mostrando la conversazione completa e prendendo in esame vari aspetti della questione (con un ospite esperto in materia). Penso sia il caso di affrontare l’argomento in maniera seria e approfondita per capire i possibili risvolti e scenari. Riporto qui una delle domande che ho posto e relativa risposta.
Mostrar más ...
59 364
494
Continuano a prenderci in giro, su tutto! 📺

IMG_8214.MP4

66 631
609
Battute a parte... 📌
65 574
533
Ogni domenica, un nuovo video con parole, pensieri, idee, spunti di riflessione, pillole e input di grandi uomini e donne del passato. 💡 Valori, certezze e verità 💎 Fabrizio De André

deandre.mp4

72 219
367
Di recente ho ricevuto questa “simpatica” minaccia di morte da un cuor di leone anonimo. Per l’invio ha utilizzato un apposito servizio che garantisce la privacy del mittente. Una persona simile, che non solo minaccia me ma addirittura la mia famiglia, figli compresi, non merita nemmeno i miei insulti. Provo sincera compassione per lui perché uno così deve passarsela veramente male. Per quanto mi riguarda si, amo la vita, in tutte le sue sfaccettature e continuerò ad amarla sempre fino all’ultimo respiro. La amo con i suoi alti e bassi. Capisco che questo possa dare sui nervi a chi invece la detesta. Non ho paura di minacce, intimidazioni o attacchi di qualsiasi tipo. Ho paura piuttosto di tradire la mia anima, di iniziare a fare ciò che conviene piuttosto di ciò che è giusto e di diventare come quei quattro scribacchini allineati dei giornalisti del mainstream. Continuerò a fare il mio lavoro e dire quello che penso a testa alta, senza timori, senza filtri, senza nascondermi. Come ho sempre fatto finora. Qualcuno diceva che “un uomo fa il suo dovere, a dispetto delle conseguenze personali, nonostante gli ostacoli, i pericoli e le pressioni, e questo è il fondamento della moralità umana”. Così è. Così sarà per sempre. Almeno per il sottoscritto. p.s. Se in caso mi facesse sapere a chi mi sarei venduto, così almeno passo a batter cassa. Grazie.
Mostrar más ...
73 604
202
Visto che in questo periodo di parla molto del caro benzina, accise e argomenti correlati, mi permetto di ricordare i benefici di cui godono deputati e senatori italiani riguardo trasporti e viaggi. Così, giusto per chiarirvi le idee. Ai nostri “onorevoli” è garantita la libera (ovvero GRATUITA) circolazione autostradale, ferroviaria, marittima ed aerea per i trasferimenti sul territorio nazionale. È possibile ottenere biglietti aerei, ferroviari e marittimi esibendo il tesserino unico agli sportelli dell’agenzia viaggi presente presso le sedi della Camera, alle biglietterie ITA Airway, Trenitalia e Italo presso aeroporti e stazioni, nonché presso le agenzie di viaggi. Per la circolazione autostradale, i deputati possono richiedere il rilascio del dispositivo telepass. Per i trasferimenti dal luogo di residenza all’aeroporto utilizzato per i collegamenti con Roma è previsto un rimborso forfetario che varia dai 3.323 euro ai 3.995 euro a trimestre. In pratica uno stipendio full-time al mese. Il tutto, naturalmente, in aggiunta ai 5.200 euro (netti) al mese di stipendio da parlamentare + 3.500 euro al mese di rimborso spese soggiorno a Roma + 3.700 euro al mese di rimborso spese esercizio di mandato + 1.200 euro l’anno di rimborso spese telefoniche + tutti gli altri benefit (tra cui assistenza sanitaria, assegno di fine mandato, ecc ecc). Che caxxo volete che gliene freghi a questi se aumenta il costo del carburante! p.s. I motivi del caro benzina? .
Mostrar más ...
93 175
1 730
L’11 gennaio di 24 anni fa ci lasciava Fabrizio De André, il più grande cantautore italiano mai esistito. E Dio solo sa quanto ci manca, nel piattume musicale e culturale che contraddistingue la nostra epoca. Oggi lo voglio ricordare con questa dichiarazione. Quando gli chiesero cos’era per lui la SOLITUDINE, rispose così: “L’unico status mentale, spirituale e talvolta necessariamente fisico, in cui si riesce ad ottenere un contatto con l’assoluto, dentro di sé o fuori di sé stessi. Intendo la solitudine come scelta, non l’isolamento che è sinonimo di abbandono e quindi di una scelta operata dagli altri. Personalmente mi considero una minoranza di uno e spesso trovo nella solitudine il modo migliore, forse l’unico, per preservarmi da attacchi esterni tesi anche inconsapevolmente ad interrompere il filo dei pensieri o a disturbare le sempre più rare vertigini di qualche sogno. Aggiungo che riuscendo a vivere in solitudine, se ci si esime dall’essere condizionati dal ronzio collettivo, ci si esenta anche dal condizionare gli altri.”
Mostrar más ...
69 503
649
66 906
80
Ogni cazzata è buona per scannarsi, per schierarsi, per distrarsi. Adesso c’è la questione “insetti si o insetti nonell’alimentazione con le solite prese di posizione, la solita propaganda da una parte e le solite esagerazioni dall’altra. Ma facciano quello che vogliono, per quanto mi riguarda possono anche approvare e promuovere il cannibalismo, la cosa non mi riguarda né mi interessa. Chi ancora pensa che questi governi siano in grado di portare avanti politiche sane e a favore dei propri popoli è semplicemente un ingenuo fatto e finito. Evidentemente in molti là fuori sono così abituati a subire e seguire le direttive delle élite che li spaventa, perché temono di potersele ritrovare da un giorno all’altro nel loro piatto. Per quanto mi riguarda decido io cosa acquistare, cosa mangiare, come nutrirmi. Si chiama CONSUMO CRITICO e riguarda tutti gli aspetti della nostra vita, non solo l’alimentazione. Chi lo mette in pratica se fotte di quello che decidono le élite. La massa si nutre di cibo spazzatura, i super mercati sono stracolmi di schifezze tossiche, edulcorate, spesso con etichette fake o sostanze ai limiti della legalità. Ci sono catene di fast food sempre pieni di gente e “ristoranti” all-you-can-eat dove per pochi euro ci si può abbuffare di immondizia commestibile. L’Italia poi è uno dei paesi col più alto tasso di obesità infantile in Europa… e in tutto questo adesso c’è chi si strappa le vesti per gli insetti?! Ma fate i bravi dai. Che sia in atto un attacco senza esclusione di colpi a determinati valori, tradizioni e stili di vita della nostra cultura mi sembra palese, ma la partita non si gioca su cavallette e grilli in tavola bensì su questioni molto più grandi. Questa invece, è solo l’ennesima guerra tra poveri. p.s. Nel 2018 a Bangkok, in Thailandia, ho avuto modo di assaggiare alcuni insetti. No, non mi sono piaciuti, ma mi fa molto più schifo (ed è molto più disumano) il nostro tanto decantato foie gras occidentale!
Mostrar más ...
70 979
484
Green pass, dpcm, autocertificazioni, multe, contravvenzioni, lockdown, controlli, limitazioni, esclusioni, divieti. ERA TUTTA FUFFA (come ho sempre sostenuto) 🔴
Covid: il tribunale di Milano dichiara illegittimi i Dpcm restrittivi della libertà personale
Il giudice di Milano, Sofia Fioretta, ha emesso una sentenza – l’ultima di una lunga serie – relativa alle misure restrittive della libertà personale durante il periodo pandemico, che etichetta indirettamente come illegittimi i Dpcm varati dal governo Conte prima e da quello Draghi dopo. La sentenza
84 925
1 437
La natura e la bellezza dell'esistenza 💡 Franco Battiato

batt.mp4

68 700
718
Voglio esprimere solidarietà e supporto, ma soprattutto fare un plauso pubblico, a quegli attivisti e associazioni ambientaliste che finalmente hanno iniziato a raddrizzare il tiro. Si perché bloccare il traffico e quindi penalizzare i cittadini o sporcare un’opera d’arte con della salsa di pomodoro, secondo me è del tutto inutile, controproducente e molto discutibile. Qualche giorno fa invece a Roma è stato imbrattato con della vernice il Senato e l'altro ieri a Parigi stessa sorte è toccata alla facciata del Ministero dell’Economia. Sicuramente seguiranno altri episodi simili. Si può essere d’accordo o meno con queste proteste ma in un periodo storico di totale apatia, immobilismo e indifferenza, soprattutto delle nuove generazioni e soprattutto su temi importanti come diritti civili, salute pubblica e simili, io apprezzo e sostengo le azioni di questi attivisti. A me sembra sempre più chiaro che chi ci governa non ha alcun interesse a garantire il nostro benessere e il nostro futuro, di conseguenza ben venga qualsiasi forma di protesta contro l’establishment. --- La mia critica alle associazioni ambientaliste di alcuni mesi fa ⤵️
Mostrar más ...
73 532
103
Il mio primo post del 2023 è dedicato all’Amore. Perché questo è il sentimento che più voglio provare a coltivare, ad accogliere e a sentire quest’anno. E non mi riferisco solo all’Amore per una persona, bensì all’Amore per la vita, per se stessi e per tutto ciò che ci circonda. Voglio imparare ad amare di più, anzi, ad amare meglio. Perché come diceva Hermann Hesse: “Felice è chi sa amare”. ♥️
65 371
366
Questa diretta è dedicata a tutti coloro che, come me, stanno attraversano mari in tempesta. ⛈
Diretta triste di fine anno
"L'epoca in cui viviamo potrebbe essere ribattezzata l'Età del naufragio: sono naufragati i valori che stavano in cielo, è naufragata la speranza nel futuro e sono naufragate le certezze che avevamo in terra." - Stefano Rossi Seguimi su Telegram: https://t.me/matteogracis​​​​​​​
93 931
365

auguri.mp4

113 443
198
Última actualización: 10.11.22
Política de privacidad Telemetrio